Rilievi Benedetti
Esterno sede
Gran Sasso Benedetti
Firenze Storica
Profilo

L'impresa nasce nel 1960, e viene registrata alla Camera di Commercio di Firenze il 13 aprile dello stesso anno. Il titolare, il Geom. Italo Benedetti, da quel momento diviene il protagonista indiscusso dello sviluppo e della crescita dell'azienda, che segue con grande passione e competenza.

In pochi anni la Ditta riscuote prestigio e stima a livello nazionale, tanto che nel 1967 ottiene dalla Società Autostrade Romane ed Abruzzesi (S.A.R.A. S.p.A.) di Roma l'incarico per i lavori di triangolazione necessari alla progettazione del "Traforo del Gran Sasso d'Italia" e per i successivi controlli, necessari al corretto avanzamento dei lavori di traforo nella galleria.
La qualità del lavoro svolto è documentata nella frase conclusiva della presentazione alla pubblicazione del "Traforo del Gran Sasso d'Italia" scritta dall'ing. Mario Bruni, all’epoca Amministratore Delegato della S.A.R.A.

"…la coscienziosità, la competenza, l'alto senso di responsabilità posti sia nei rilevamenti delle misure che nello sviluppo delle calcolazioni, hanno esaltato la bontà intrinseca del procedimento ed i risultati ottenuti saranno certamente di esempio per lo sviluppo di tutte le altre operazioni richieste per la costruzione di questa grande opera, sicura premessa per il suo successo."

Nei successivi anni settanta l'impresa si evolve da ditta di topografia verso la nuova frontiera, la fotogrammetria. Vengono acquistati i primi strumenti di restituzione "Galileo Santoni" modelli III e V, che tramite l'utilizzo di una ripresa aerea permettevano la fotointerpretazione e la rappresentazione del territorio con precisione ed omogeneità.

Gli anni ottanta e novanta vedono un altro salto qualitativo e tecnologico con l'acquisizione dei primi strumenti fotogrammetrici analitici e la conseguente produzione di cartografia numerica; tali strumenti, prodotti dalla WILD (oggi LEICA) erano modelli di qualità eccezionale, i migliori presenti sul mercato a livello mondiale: WILD BC2, WILD BC3 e LEICA SD 2000.
L'impresa si dota negli anni successivi di sistemi Intergraph per il settore editing, aumentando l’efficienza dei processi e la qualità dei prodotti.

Negli anni duemila l’evoluzione tecnologica prosegue con l’acquisizione dei più moderni strumenti topografici quali i GPS e la stazione totale; work-station digitali provviste di software MicroMap per la foto-restituzione; workstation di editing equipaggiate dei più moderni sistemi GIS e di software cartografico GCarto.

L'otto settembre del 2001, Italo Benedetti muore tragicamente sul lavoro, ma i familiari decidono di continuare l’attività aziendale, nonostante la gravissima perdita.
Nel 2002 la denominazione viene modificata in "Benedetti Italo e C. s.n.c. di Benedetti Andrea".
Successivamente l'azienda si trasforma in società a responsabilità limitata con l’ingresso di nuovi soci e si organizza per coprire il ciclo completo delle "… attività di acquisizione, elaborazione, analisi, rappresentazione e distribuzione di informazioni territoriali, per la realizzazione della cartografia classica e numerica e per la formazione di sistemi informativi geografici.”

L'attività continua oggi grazie alla necessaria ristrutturazione societaria che ha determinato, nel marzo 2013, la cessione delle quote di maggioranza di Benedetti Andrea agli altri soci, potendo così mettere a frutto la comprovata esperienza pluriennale nel settore.

Benedetti Italo S.r.l. - Rilievi terrestri e fotogrammetrici - Cod.Fisc e Part. IVA 04416130484
Via G. Donizetti, 41 – 50019 Sesto Fiorentino (FI) - Tel. 055.570354 - Fax 055.574374 - Email info@rilievibenedetti.it - Privacy